Stampa questa pagina

Premio Letterario Internazionale Vittorio Bodini 2017. La cerimonia

Categoria Video | Pubblicato 24-Ott-17 |
(video a cura di imovepuglia.tv)

 

Emozioni forti, appassionate conversazioni sulla letteratura, momenti di interessante spettacolo, musiche coinvolgenti: la cerimonia di premiazione della quarta edizione del Premio Vittorio Bodini Poesia e Traduzione, con la direzione artistica di Antonio Minelli, ha registrato il tutto esaurito al Teatro Apollo a Lecce, che ha aperto le sue porte a settecentocinquanta ospiti, tra letterati, pubblico attento e autorità.

Il legame di Bodini con l’Andalusia: è stato questo il fil rouge che ha portato sul palco canti popolari salentini interpretati magnificamente da Alessandra Caiulo e Salvatore Casaluce, con le danze di Maristella Martella, e il flamenco dei Flamenco Nuestro.

Un successo nel nome di Vittorio Bodini, poeta e traduttore tra i più significativi del Novecento; sul palco a fare gli onori di casa il giornalista e scrittore Antonio Caprarica, con lui, accomodati in un spazio che ricalcava i famosi dehors delle piazze salentine (allestito da Linea Casa di Galatina), i professori e gli accademici membri della giuria che ha assegnato i premi. Si sono alternati i vincitori del premio per la poesia Roberto Mussapi, con il libro "La piuma del Simorgh", edito da Libri Mondadori nella collana Lo Specchio, e per la traduzione il team di traduttori (Ezio Sinigaglia, Filippo Tuena, Lorenza Di Lella e Francesca Scala) rappresentato da Giuseppe Girimonti Greco – che ha ritirato il premio – per il libro "Vertigine" di Julien Green pubblicato da Nutrimenti. Con loro anche Fiorella Rizzoper il riconoscimento “Le mani del Sud” e Luisa de Nardis per ritirare l’Omaggio alla Memoria a suo padre Luigi, indimenticato Preside della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università la Sapienza di Roma, illustre francesista e amico di Bodini.
Tra i momenti più emozionanti, di certo la proiezione dell’intervista ad Andrea Camilleri, a cui è stato riconosciuto il premio “La luna dei Borboni”, realizzata nella casa romana dello scrittore a cura del Centro Studi Vittorio Bodini, con la collaborazione di imovepuglia.tv. L’autore ha emozionato il pubblico raccontando della sua amicizia con Vittorio Bodini, nata quando i due letterati erano molto giovani, in occasione di un appuntamento teatrale a Lecce. Toccanti le sue considerazioni sulla cultura intesa come “epidemia” per la quale non esiste vaccino.

Ospite della cerimonia anche l’attrice Daniela Poggi che ha letto alcuni brani tratti dalle opere dei vincitori e da "Barocco del Sud" e "Corriere spagnolo" di Vittorio Bodini.